Palermo ed i suoi monumenti: Palazzo dei Normanni


Il Palazzo dei Normanni, o Palazzo Reale, sorge su quella che anticamente doveva essere, sin dai tempi dei punici, l’Acropoli della città, di cui però non rimane nessuna traccia.

Il nucleo originario del “Qasr” ( Castello- Cassaro, ovvero Corso V. Emanuele) venne edificato nel X secolo dagli arabi ed i sovrani normanni, successivamente l’ampliarono e la modificarono, erigendone la loro dimora. Fu sede, inoltre, della Scuola Poetica Siciliana ad opera di Federico II.

L’aspetto attuale è il risultato di alcune modifiche tra il XVI ed il XVII secolo, mentre tra il 1798 ed il 1806 divenne residenza di Ferdinando di Borbone. Attualmente ospita l’Assemblea Regionale Siciliana.

La struttura è composta da edifici a forma di torre, collegati tra di loro da un sistema di portici alternati a giardini, che ospitavano anche laboratori di oreficeria e di produzione di tessuti. Tramite dei sotterranei questo complesso era anche collegato alla cattedrale.

Al primo piano si possono ammirare la Cappella Palatina, costruita nel 1130 per volontà di Ruggero II, la Torre Pisana, sede della stanza del Tesoro, la Torre della Gioaria, che ospita al piano inferiore la sala degli Armigeri e al piano superiore, il cosiddetto "Piano parlamentare", la sala dei Venti e la sala di re Ruggero, decorata con mosaici di scuola bizantina raffiguranti scene di caccia.

Al secondo piano si trovano la Sala d’Ercole, dove oggi si riunisce l’Assemblea regionale Siciliana, la Sala Gialla e la Sala dei Viceré.

P.zza Indipendenza

#palazzoreale #percorsoarabonormanno #unesco #cappellapalatina

Post in evidenza
I post stanno per arrivare
Restate sintonizzati...
Post recenti